Makemkv è un software gratuito per convertire i video sui dischi proprietari in formato MKV

Makemkv è un software gratuito e molto utile per chi desidera convertire i video presenti sui propri dischi proprietari in formato MKV. Grazie a quest’applicazione, è possibile estrarre i contenuti dai DVD e dai Blu-ray, mantenendo la qualità originale del video e dell’audio. In questo modo, si può creare una copia digitale dei propri film preferiti o dei propri contenuti multimediali, da visualizzare su qualsiasi dispositivo compatibile con il formato MKV. Makemkv è facile da usare e supporta una vasta gamma di formati di input e output, rendendolo uno strumento molto versatile per chiunque voglia gestire e convertire i propri file multimediali.

Guida pratica: come convertire un video in formato MKV

Se stai cercando un software gratuito per convertire i video sui dischi proprietari in formato MKV, allora MakeMKV è la soluzione ideale per te. Questo software è facile da usare e ti permette di convertire i tuoi video in formato MKV in pochi semplici passi.

Come funziona MakeMKV?

MakeMKV utilizza un processo di conversione diretta per convertire i tuoi video in formato MKV. Ciò significa che il software non comprime il tuo video, ma semplicemente lo riformatta in un formato compatibile con la maggior parte dei lettori multimediali.

Come convertire un video in formato MKV con MakeMKV:

1. Scarica e installa il software MakeMKV dal sito ufficiale.

2. Avvia il software e inserisci il disco contenente il video che desideri convertire.

3. Seleziona il disco nella sezione “Disco” e clicca sul pulsante “Apri disco”.

4. MakeMKV analizzerà il disco e mostrerà una lista di tutti i file video disponibili.

5. Seleziona il file video che desideri convertire e clicca sul pulsante “Stream”.

6. Seleziona la cartella di destinazione per il file MKV e clicca sul pulsante “Avvia salvataggio”.

7. Attendi che il processo di conversione sia completato.

Conclusioni:

MakeMKV è un software gratuito e facile da usare per convertire i tuoi video in formato MKV. Utilizzando questo software, puoi convertire i tuoi video in formato MKV in pochi semplici passi senza perdere la qualità del video originale. Prova MakeMKV oggi e scopri come questo software può semplificare la conversione dei tuoi video in formato MKV.

Convertire Blu Ray in MKV: La guida completa per la conversione

Se sei un appassionato di film, probabilmente avrai una vasta collezione di Blu Ray nel tuo salotto. Tuttavia, il formato proprietario dei dischi Blu Ray può rendere difficile la riproduzione dei tuoi film su altri dispositivi. Ma non temere, esiste una soluzione: convertire i tuoi Blu Ray in formato MKV.

Makemkv è un software gratuito che ti permette di convertire i video sui dischi Blu Ray proprietari in formato MKV. In questo articolo, ti forniremo una guida completa per la conversione dei tuoi Blu Ray in MKV.

Passo 1: Scarica Makemkv

Il primo passo per convertire i tuoi Blu Ray in MKV è scaricare il software Makemkv dal sito ufficiale. È disponibile per Windows, Mac e Linux, quindi assicurati di scaricare la versione appropriata per il tuo sistema operativo.

Passo 2: Installa Makemkv

Una volta scaricato il file di installazione, fai doppio clic su di esso per avviare l’installazione. Segui le istruzioni sullo schermo per completare l’installazione.

Passo 3: Inserisci il disco Blu Ray

Inserisci il tuo disco Blu Ray nel lettore del tuo computer. Assicurati che il lettore sia compatibile con i dischi Blu Ray. Se il tuo computer non ha un lettore Blu Ray integrato, puoi acquistare un lettore esterno.

Passo 4: Avvia Makemkv

Avvia Makemkv dal menu Start o dalla cartella delle applicazioni. Il software rileverà automaticamente il disco Blu Ray inserito nel tuo computer.

Passo 5: Seleziona i titoli da convertire

Makemkv mostrerà una lista dei titoli disponibili sul tuo disco Blu Ray. Seleziona i titoli che desideri convertire in formato MKV. Assicurati di selezionare solo i titoli che contengono il film, poiché alcuni dischi Blu Ray includono anche contenuti extra come documentari e trailer.

Passo 6: Avvia la conversione

Dopo aver selezionato i titoli da convertire, fai clic sul pulsante “Converti” per avviare la conversione in formato MKV. La durata della conversione dipenderà dalla velocità del tuo computer e dalla lunghezza dei titoli selezionati.

Passo 7: Salva il file MKV

Una volta completata la conversione, Makemkv ti chiederà di selezionare una cartella di destinazione per salvare il file MKV. Scegli una cartella e fai clic su “Salva” per salvare il file.

Conclusione

Convertire i tuoi Blu Ray in formato MKV ti permette di riprodurre i tuoi film su qualsiasi dispositivo compatibile con il formato MKV. Makemkv è un software gratuito e facile da usare che rende la conversione dei tuoi Blu Ray in formato MKV un gioco da ragazzi. Segui questa guida completa per convertire i tuoi Blu Ray in MKV e goditi i tuoi film in qualsiasi momento e ovunque tu sia.

Strappare i dvd HD fa schifo … ma ecco come farlo!

Rippare i DVD HD è un po’ un problema, principalmente perché il formato non è molto efficiente. È stato sconfitto rapidamente nella guerra dei formati dal Blu-ray di Sony, e molte delle ragioni di questa sconfitta continuano a influenzare il processo di rippatura e conservazione di questi dischi. Mentre probabilmente ci saranno pochissimi film che sono stati rilasciati solo in formato HD DVD e non sono stati poi rilasciati anche in Blu-ray (e sarebbe meglio fare una copia di backup dai Blu-ray), se hai qualcosa in formato HD DVD che desideri rippare e conservare, questa guida ti mostrerà come farlo e speriamo ti aiuterà ad evitare alcuni dei problemi lungo il cammino. Vedremo, forse.

Primo passo: il disco fisico

HD DVD è un tipo di disco diverso. Sì, è comunque un disco, ma viene masterizzato in modo diverso, con un laser e una lente rossa diversi rispetto ai DVD, Blu-ray e CD tradizionali. Quindi hai bisogno di un lettore compatibile con HD DVD per leggerlo, non puoi far leggere qualsiasi lettore di Blu-ray. Anche se ci sono molti lettori combinati e non puoi farlo leggere nemmeno attraverso un normale lettore di DVD. E se il tuo sistema non ha un’unità ottica del tutto, non esiste una magia che faccia sembrare questi tutorial come se potessero farti rippare i dischi senza il lettore. Non sono sicuro di come questa idea si sia diffusa, ma non funziona.

Ci sono due vie che puoi seguire, ma una di esse non vale la pena. Puoi acquistare masterizzatori interni HD DVD che possono essere utilizzati per rippare questi dischi. Sono nella dimensione standard da 3,5 o 5,25 pollici per il pannello anteriore di una torre desktop, se ne hai ancora una con questi alloggiamenti. Alla fine ho acquistato uno per questo video, ne parlerò un pochino, ma non vale la pena in termini di velocità, qualità o qualsiasi altra cosa. Quello che dovresti fare onestamente è andare su Ebay, se non ne hai già uno di questi, e cercare un lettore HD DVD per Xbox 360 con alimentatore. Puoi trovarli a prezzi bassissimi, come 14 dollari o 10 dollari più le spese di spedizione, oppure fino a 40 dollari. Si collega tramite USB, lo inserisci nella presa a muro e viene riconosciuto dal computer come un normale lettore ottico e puoi continuare.

Il software di rip

Ovviamente avrai bisogno di un programma per fare il rip. Io raccomando MakeMKV, è gratuito. Potresti notare quando lo apri che dice che è una versione di prova e che puoi acquistarlo successivamente, ma ogni 30 giorni devi reinstallare la versione di prova se vuoi continuare a usarla gratuitamente. Io ho acquistato la licenza perché uso il software così tanto e non voglio reinstallarlo di continuo, ma anche nei forum il creatore originale ha detto che in pratica è come se fosse un software “donationware” e che ti chiederà se vuoi acquistarlo, ma non ti obbliga a farlo, almeno per ora, e questo succede da anni.

Ora, scarica e installa il software, collega il lettore e inserisci il disco. Quindi, lancia MakeMKV e clicca sul pulsante del lettore per accedere al disco. Inizierà a leggere il disco e sarai pronto per iniziare la rippatura. Se hai più lettori di disco collegati al sistema, ad esempio se hai già un lettore DVD o Blu-ray incorporato e colleghi questa opzione di HD DVD, dovrai scegliere la lettera del drive corretta per l’HD DVD. Può apparire anche come un drive BD-ROM. Idealmente, sarà l’unico con un film al momento, quindi lo riconoscerai in base al nome del film, ma dovrai comunque scegliere il drive corretto. Il drive si avvierà, diventerà abbastanza rumoroso per un minuto e una volta pronto caricherà tutti i file video e altre cose sul disco.

La rippatura

Di solito, gli HD DVD non hanno niente di speciale. Non ci sono molte copie multiple di film, come accade invece con i Blu-ray. Ci dovrebbe essere solo un film principale e di solito è indicato come feature presentation o qualcosa del genere. È il file più grande, di solito dai 8 ai 15 gigabyte, a seconda del film. Quando hai MakeMKV aperto e devi scegliere il file da rippare, potresti ancora avere alcune opzioni per diverse tracce audio o sottotitoli da includere. Se vuoi solo il film principale e l’audio, puoi deselezionare tutto tranne l’inglese. Di solito, l’audio e i sottotitoli non occupano molto spazio extra, quindi di solito seleziono tutti i diversi formati perché non si sa mai quando potresti voler attivare i sottotitoli, ad esempio. Se stiamo guardando molte cose con i sottotitoli ultimamente o simili, no?

Se stai utilizzando il lettore HD DVD per Xbox 360, dal punto di vista dell’unità interna, teoricamente potresti ottenere velocità più elevate, ma durante i miei test ho ottenuto la stessa velocità di rippatura con il lettore Xbox rispetto all’unità interna, quindi non considero questo un problema. Tuttavia, potresti incontrare molti altri problemi con la rippatura degli HD DVD. Ne parleremo dopo una breve pausa dallo sponsor di questo video.

Parte del nostro obiettivo con questo tutorial è aiutarti a risparmiare denaro. L’annunciatore di oggi può aiutarti anche in questo. Al sito eposvox.team.com puoi tagliare la tua bolletta del telefono di metà! Puoi avere chiamate e messaggi di testo per soli 10 dollari al mese, e piani dati a partire da soli 15 dollari al mese, con 5GB di dati a soli 25 dollari al mese, e l’illimitato per soli 45 dollari al mese. Il nuovo piano flessibile è l’opzione migliore per chi non utilizza molto i dati, in cui paghi solo per ciò che usi effettivamente durante il mese, quindi è tutto più economico e non stai pagando per servizi inutilizzati, il che è sempre una parte frustrante di qualsiasi servizio di comunicazione. Puoi iniziare con soli 10 dollari al mese per chiamate e messaggi di testo illimitati e poi paghi solo 5 dollari al mese per ogni gigabyte che usi effettivamente ogni mese. Inoltre, ottieni il miglior servizio di copertura nazionale in America insieme al premiato servizio clienti di eposvox. Vai al link nella descrizione per verificare il tuo telefono attuale, creare un account e scegliere il piano giusto per te. Ting ti invierà una SIM card per l’attivazione in pochi minuti. La nuova generazione di Team Mobile è qui. Vedi quanto puoi risparmiare su eposvox.ting.com e risparmia subito il 25% sulla tua bolletta del telefono.

Problemi e soluzioni

Ora, mentre facevo rippare gli HD DVD della mia collezione per fare questo tutorial, ho iniziato ad incontrare alcuni dischi che davano errori. Ho ricevuto dei messaggi strani, come error random positioning error occurred o medium error unrecovered read error e anche alcuni problemi con il timeout USB. Quest’ultimo è un problema comune, specialmente con MakeMKV, in cui il tentativo di caricare una determinata sezione del video impiega così tanto tempo da causare un timeout della connessione USB, perdendo così il segnale e non riuscendo a completare il rip. Di solito raccomando nei miei video di utilizzare unità interne e, soprattutto, dato che questa è una drive USB 2.0, è un sacco di dati da inviare tramite USB 2.0, che storiciamente non è stato superaffidabile, e se le unità sono vecchie e usate, potrebbero non funzionare bene. Quindi ho speso i soldi per un masterizzatore interno, ma non ha risolto il mio problema. Se stai ancora riscontrando questo problema USB, potrebbe essere una delle soluzioni per te, cioè che la porta USB non funziona correttamente.

I dischi che non riuscivo a rippare inizialmente hanno poi funzionato, semplicemente spostandoli avanti e indietro tra le diverse unità. Ma poi si è presentato un altro problema: le macchie. Questo deterioramento dello strato di plastica nel quale sono incisi o scolpiti i dati nel tempo si deteriora o marcisce, rendendo il disco illeggibile o intaccato da errori oppure solo alcune parti del disco possono essere lette, creando molti problemi per il backup dei dati. Questo è il motivo per cui qualche tempo fa ho parlato di backup dei miei dati su dischi Blu-ray, che teoricamente dovrebbero durare molto più a lungo, mentre molti vecchi CD-ROM stanno iniziando a soffrire di fobie simili e non è bello, e apparentemente gli HD DVD soffrono dello stesso problema, infatti molti, e non stiamo parlando di dischi economici che la gente brucia a casa, stiamo parlando di film che si trovano nei negozi, si degradano col tempo e assumono un colorito invariabile, fino ad arrivare a diventare completamente illeggibili nei lettori, mentre ancora funzionano, più o meno, nei rippatori. Quindi questo è il problema con cui mi sono trovato qui, i dischi possono essere decriptati da MakeMKV, non ci sono problemi, ma si sono degradati a tal punto che il tipo di comunicazione richiesto per il rip semplicemente non può funzionare.

Nel caso in cui funzioni in un lettore HD DVD, se ne hai uno disponibile per la riproduzione sulla TV, l’unico altro modo è utilizzare una scheda di acquisizione che bypassa l’HTCP o qualcosa del genere e acquisiscila in tempo reale con una scheda di acquisizione, il che non è ideale per nessuno. Come ho detto, probabilmente ci sono poche cose sul formato HD DVD che valgono la pena di fare un backup in questo modo rispetto all’utilizzo di un Blu-ray, ma è comunque un’opzione interessante da considerare.

Alcune note sul formato HD DVD

Hai detto qualcosa di interessante sulla VC1 Video Codec e la risoluzione di 1920×1080. Quindi, se provi a riproducere un film e non lo fa, potresti utilizzare un lettore multimediale che non supporta questo formato molto specifico. Raccomando Media Player Classic Home Cinema o VLC per riprodurre questi film. Inoltre, il bitrate del disco è la metà di quello di un Blu-ray, quindi i Blu-ray vanno dai 28 ai 45 Megabit al secondo, penso che il valore standard sia 28, ma ne ho molti con un bitrate superiore a quello, e naturalmente i Blu-ray sono masterizzati con un bitrate o fattori di qualità variabile. Ogni rip di HD DVD che ho ha solo dai 15 ai 24 Megabit al secondo, a seconda del film, che è circa la metà di quello che si ottiene con un Blu-ray. Quindi è qualcosa di interessante da considerare, perché la qualità è già inferiore. Da qui avrai un rip MKV grezzo del film dal disco, con la qualità originale. Non è compresso ulteriormente, a differenza del disco che è compresso, quindi non ci sono ulteriori compressioni. Come ho detto, i diversi film possono variare da 10 a 24 GB, a seconda del disco. Le dimensioni normali dei film che ho riscontrato vanno dai 10 agli 11 GB. A questo punto puoi inserirlo nel tuo server Plex e aggiungerlo ai tuoi film normali, come faresti con un rip DVD o Blu-ray. Assicurati di rinominare il file MKV da MakeMKV e metterlo in una cartella con il nome del film e anche l’anno alla fine, in modo che Plex lo riconosca e lo riproduca come qualsiasi altro film, trascodificandolo se necessario. Se non vuoi conservare un file così grande e vuoi applicargli una certa compressione, ti raccomando di utilizzare HandBrake, che ha molti preset diversi per 1080p. Non stiamo lavorando con video in 4K qui, ma hanno alcuni preset di codifica di base che possono comprimere il film senza sacrificare troppa qualità. È anche un programma gratuito disponibile per te.

Spero che questo video ti sia stato utile, spero che tu abbia imparato qualcosa. Il formato HD DVD ha chiaramente perso la guerra dei formati contro il Blu-ray ed è un po’ divertente vedere che adesso abbiamo il Blu-ray Ultra HD (UHD) in competizione con il Blu-ray normale e che le console Xbox One sono state le prime a introdurre lettori UHD Blu-ray, mentre le console di Sony non lo facevano, ma ora sono entrambe allineate. Non so… Spero che questo video ti sia stato utile. Clicca sul pulsante Mi Piace se ti è piaciuto, iscriviti per più tutorial tecnologici. Sono EposVox e ci vediamo la prossima volta.