Come creare una tabella per pivot e un grafico a perno in Excel

Excel è un software di elaborazione dati molto potente e versatile che consente la creazione di tabelle pivot e grafici a perno. Questo strumento permette di organizzare e analizzare grandi quantità di dati in modo rapido ed efficiente. In questo articolo vedremo come creare una tabella pivot e un grafico a perno in Excel. Spiegheremo passo passo come creare una tabella pivot e un grafico a perno, quali sono le opzioni disponibili e come utilizzare queste funzionalità per analizzare i dati in modo efficace. Se sei interessato ad apprendere come utilizzare la funzione di tabella pivot e grafico a perno in Excel, continua a leggere per imparare i fondamentali.

Guida pratica: Creare un grafico combinato in Excel

Se stai cercando di visualizzare dati complessi in un modo semplice e chiaro, la creazione di un grafico combinato in Excel potrebbe essere la soluzione ideale per te. Questo tipo di grafico combina due o più tipi di grafici diversi in uno, permettendoti di mostrare diverse tipologie di dati nello stesso diagramma.

Ecco una guida pratica su come creare un grafico combinato in Excel:

1. Seleziona i dati da visualizzare

Prima di tutto, seleziona i dati che vuoi includere nel grafico. Questo può essere fatto selezionando la cella in alto a sinistra dei dati e trascinando la selezione fino all’ultima cella dei dati.

2. Crea il grafico

Per creare il grafico, vai sulla scheda “Inserisci” e seleziona il tipo di grafico che desideri utilizzare per la prima serie di dati. Una volta selezionato il grafico, fai clic sul pulsante “OK” per creare il grafico.

3. Aggiungi altre serie di dati

Per aggiungere altre serie di dati al grafico, fai clic sul grafico per selezionarlo e poi vai sulla scheda “Progettazione”. Qui, seleziona “Aggiungi serie dati” e seleziona la cella che contiene i dati che vuoi aggiungere.

4. Modifica il tipo di grafico delle serie aggiuntive

Una volta aggiunte le altre serie di dati, puoi modificare il tipo di grafico che vuoi utilizzare per ognuna di esse. Seleziona la serie di dati che vuoi modificare e vai sulla scheda “Progettazione”. Qui, seleziona il tipo di grafico che desideri utilizzare per questa serie di dati.

5. Personalizza il grafico

Ora che hai creato il grafico e aggiunto tutte le serie di dati, puoi personalizzarlo a tuo piacimento. Puoi modificare le etichette degli assi, la legenda e il titolo del grafico per renderlo più chiaro e comprensibile.

Seguendo questi passaggi, sarai in grado di creare un grafico combinato in Excel per visualizzare i tuoi dati in modo chiaro e intuitivo.

I migliori programmi per creare grafici statistici e tabelle pivot

Se stai cercando un modo efficace per visualizzare i dati in modo chiaro e conciso, la creazione di grafici e tabelle pivot può essere una soluzione ideale. Per aiutarti in questo compito, esistono numerosi programmi che ti permettono di creare facilmente grafici e tabelle pivot. In questo articolo, ti forniremo una panoramica dei migliori programmi disponibili.

Microsoft Excel

Microsoft Excel è uno dei programmi più utilizzati per creare grafici statistici e tabelle pivot. Offre numerose funzionalità avanzate, come le opzioni di formattazione dei dati, la creazione di grafici interattivi e la possibilità di aggiungere filtri personalizzati. Inoltre, Excel è facile da usare, anche per chi non ha esperienza nella creazione di grafici e tabelle pivot.

Google Sheets

Google Sheets è un’altra opzione popolare per la creazione di grafici e tabelle pivot. Questo programma è gratuito e basato su cloud, il che significa che puoi accedere ai tuoi dati ovunque tu sia. Google Sheets offre una vasta gamma di funzionalità, come la creazione di grafici a torta, a barre e a linee, nonché la possibilità di personalizzare i colori e le etichette dei grafici.

Tableau Desktop

Tableau Desktop è un programma professionale per la creazione di grafici e tabelle pivot. Offre numerose funzionalità avanzate, come la creazione di grafici interattivi, la possibilità di eseguire analisi in tempo reale e la creazione di dashboard personalizzati. Tuttavia, Tableau Desktop può essere costoso e richiede una certa curva di apprendimento.

QlikView

QlikView è un altro programma professionale per la creazione di grafici e tabelle pivot. Offre funzionalità avanzate come la creazione di grafici interattivi, la possibilità di eseguire analisi in tempo reale e la creazione di dashboard personalizzati. Tuttavia, come Tableau Desktop, QlikView può essere costoso e richiede una certa curva di apprendimento.

RapidMiner

RapidMiner è un programma di data mining che offre anche funzionalità di creazione di grafici e tabelle pivot. Offre numerose funzionalità avanzate, come la creazione di grafici interattivi, la possibilità di eseguire analisi in tempo reale e la creazione di dashboard personalizzati. Tuttavia, come Tableau Desktop e QlikView, RapidMiner può essere costoso e richiede una certa curva di apprendimento.

Differenze tra tabella pivot e grafico pivot: guida completa

In questo articolo, vedremo le differenze tra tabella pivot e grafico pivot in Excel e impareremo come creare entrambi gli strumenti. Se sei nuovo in Excel o stai cercando di migliorare le tue abilità di analisi dei dati, questo articolo ti sarà di grande aiuto.

Tabella pivot

Una tabella pivot è uno strumento che consente di riepilogare e analizzare grandi quantità di dati in modo rapido e semplice. Permette di creare tabelle dinamiche che si adattano automaticamente ai dati di origine, in modo da poter visualizzare diverse visualizzazioni dei dati a seconda delle esigenze.

Per creare una tabella pivot, è necessario selezionare l’intera area dei dati da analizzare, quindi fare clic sulla scheda “Inserisci” nella barra multifunzione e sulla voce “Tabella pivot”. Si aprirà una finestra di dialogo in cui potrai scegliere le opzioni di riepilogo e di visualizzazione dei dati.

Grafico pivot

Un grafico pivot è uno strumento che consente di creare grafici dinamici basati sui dati di una tabella pivot. Ciò significa che i dati del grafico si adattano automaticamente ai dati di origine della tabella pivot, in modo da poter visualizzare diverse visualizzazioni dei dati in base alle esigenze.

Per creare un grafico pivot, è necessario creare prima una tabella pivot. Quindi, è possibile selezionare l’area della tabella pivot che si desidera utilizzare per il grafico e fare clic sulla scheda “Inserisci” nella barra multifunzione e sulla voce “Grafico pivot”. Si aprirà una finestra di dialogo in cui potrai scegliere il tipo di grafico e le opzioni di visualizzazione dei dati.

Differenze tra tabella pivot e grafico pivot

In altre parole, la tabella pivot è uno strumento di analisi dei dati, mentre il grafico pivot è uno strumento di visualizzazione dei dati.

Come creare una tabella pivot e un grafico pivot

Per creare una tabella pivot, segui questi passaggi:

  1. Seleziona l’intera area dei dati da analizzare.
  2. Fai clic sulla scheda “Inserisci” nella barra multifunzione e sulla voce “Tabella pivot”.
  3. Inserisci le opzioni di riepilogo e di visualizzazione dei dati nella finestra di dialogo.

Per creare un grafico pivot, segui questi passaggi:

  1. Crea una tabella pivot.
  2. Seleziona l’area della tabella pivot che si desidera utilizzare per il grafico.
  3. Fai clic sulla scheda “Inserisci” nella barra multifunzione e sulla voce “Grafico pivot”.
  4. Inserisci il tipo di grafico e le opzioni di visualizzazione dei dati nella finestra di dialogo.

Seguendo questi semplici passaggi, sarai in grado di creare facilmente una tabella pivot e un grafico pivot in Excel.

Guida pratica per fare una pivot con due fogli Excel

Le tabelle pivot sono uno strumento molto utile per analizzare grandi quantità di dati in Excel. Con una tabella pivot, è possibile aggregare, filtrare e analizzare i dati in modo efficace. In questa guida, ti mostreremo come creare una tabella pivot utilizzando due fogli Excel.

Passo 1: Prepara i tuoi dati

Prima di iniziare a creare la tabella pivot, devi assicurarti che i tuoi dati siano pronti. In questo caso, abbiamo due fogli Excel: uno contiene i dati di vendita per regione e prodotto, mentre l’altro contiene i dati di vendita per regione e mese.

Per combinare questi due fogli, dobbiamo assicurarci che abbiano almeno una colonna in comune. In questo caso, la colonna “Regione” è presente in entrambi i fogli. Quindi, possiamo unire i dati utilizzando questa colonna come chiave di unione.

Passo 2: Unisci i tuoi dati

Per unire i dati, dobbiamo utilizzare la funzione “VLOOKUP” in Excel. Questa funzione ci permette di cercare un valore in una tabella e restituire il valore corrispondente in un’altra colonna.

Per unire i nostri dati, segui questi passaggi:

  1. Inserisci una nuova colonna nel foglio “Vendite per regione e prodotto”.
  2. Inserisci la formula “=VLOOKUP(A2,’Vendite per regione e mese’!A:B,2,FALSE)” nella cella B2.
  3. Copia questa formula in tutte le altre celle della colonna B.
  4. La formula cerca il valore nella colonna A del foglio “Vendite per regione e mese” e restituisce il valore corrispondente nella seconda colonna.

Ora abbiamo unificato i nostri dati in un unico foglio Excel.

Passo 3: Crea la tabella pivot

Ora che abbiamo i nostri dati preparati, possiamo creare la tabella pivot. Segui questi passaggi:

  1. Seleziona tutta la tabella.
  2. Fai clic su “Inserisci” nella barra degli strumenti in alto.
  3. Fai clic su “Tabella pivot”.
  4. In “Seleziona tabella o intervallo”, assicurati che la tua tabella sia selezionata.
  5. Nella sezione “Posiziona tabella pivot”, seleziona “Nuovo foglio”.
  6. Trascina la colonna “Prodotto” nella sezione “Etichette righe”.
  7. Trascina la colonna “Mese” nella sezione “Etichette colonne”.
  8. Trascina la colonna “Vendite” nella sezione “Valori”.

Ora hai creato una tabella pivot che mostra le vendite per prodotto e mese.

Passo 4: Crea un grafico a perno

Per creare un grafico a perno, segui questi passaggi:

  1. Fai clic sulla tabella pivot.
  2. Fai clic su “Inserisci” nella barra degli strumenti in alto.
  3. Fai clic su “Grafico a perno”.
  4. Seleziona il tipo di grafico che desideri utilizzare.
  5. Fai clic su “OK”.

Ora hai creato un grafico a perno che mostra le vendite per prodotto e mese.

Speriamo che questa guida ti sia stata utile!