Controlla se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, arresto completo o Hibernate

Quando si accende un computer con il sistema operativo Windows, ci sono diverse modalità di avvio che possono essere utilizzate. Tra queste, le più comuni sono l’avvio rapido, l’arresto completo e l’ibernazione. Ognuna di queste modalità ha i propri vantaggi e svantaggi, e può influire sulla velocità di avvio del computer e sulle prestazioni complessive. In questo contesto, controllare da quale modalità è stato avviato l’ultimo avvio del sistema può essere utile per comprendere meglio le prestazioni del computer e per risolvere eventuali problemi di funzionamento. In questo articolo, vedremo come controllare se l’ultimo avvio di Windows proveniva da avvio rapido, arresto completo o hibernate.

Sospensione vs ibernazione: le differenze

Quando si tratta di gestire l’alimentazione del proprio computer, è importante sapere le differenze tra la sospensione e l’ibernazione. Entrambe le opzioni consentono di mettere il computer in uno stato di dormienza, ma il modo in cui vengono gestiti i dati e l’energia varia notevolmente.

Sospensione

La sospensione, anche nota come standby o sleep mode, è una modalità di risparmio energetico che mette il computer in uno stato di bassa potenza. Durante la sospensione, il computer spegne la maggior parte dei componenti hardware, ma mantiene l’alimentazione alla RAM e ad altri dispositivi essenziali per riprendere rapidamente le operazioni quando l’utente lo richiede.

La sospensione è particolarmente utile quando si vuole mettere il computer in pausa rapidamente e riprendere il lavoro senza dover aspettare il tempo di avvio del sistema. Tuttavia, la sospensione richiede ancora una certa quantità di energia, poiché alcuni componenti hardware rimangono in funzione, e se la batteria del computer è insufficiente, il sistema potrebbe non essere in grado di riprendere le operazioni.

Ibernazione

L’ibernazione, al contrario, memorizza lo stato del computer su disco rigido e spegne completamente il sistema. Quando il computer viene riavviato, il sistema ripristina lo stato precedente, riaprendo le applicazioni e i documenti che erano aperti al momento dell’ibernazione.

La ibernazione è particolarmente utile quando si vuole spegnere completamente il computer per risparmiare energia, ma si desidera mantenere le applicazioni e i documenti aperti per riprenderli più tardi. Inoltre, l’ibernazione richiede meno energia rispetto alla sospensione, poiché il computer spegne completamente i componenti hardware.

Guida all’avvio rapido di Windows

Se stai cercando di capire se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, arresto completo o Hibernate, questa guida all’avvio rapido di Windows è ciò di cui hai bisogno.

Avvio rapido di Windows

L’Avvio rapido di Windows consente di accendere il PC in modo più veloce rispetto all’arresto completo. Quando si utilizza l’Avvio rapido, Windows sospende il sistema invece di spegnerlo completamente. Ciò significa che il sistema è ancora in esecuzione, ma in uno stato di basso consumo energetico.

Per verificare se l’ultimo avvio di Windows è stato eseguito con l’Avvio rapido, segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows
  2. Clicca su “Impostazioni”
  3. Seleziona “Sistema”
  4. Clicca su “Alimentazione e sospensione”
  5. Scorri fino alla sezione “Avvio e arresto”
  6. Verifica se l’opzione “Attiva avvio rapido” è abilitata

Se l’opzione “Attiva avvio rapido” è abilitata, significa che l’ultimo avvio di Windows è stato eseguito con l’Avvio rapido.

Arresto completo di Windows

L’arresto completo di Windows spegne completamente il sistema. Quando si utilizza l’arresto completo, il PC impiega più tempo per accendersi rispetto all’Avvio rapido, ma il sistema viene completamente ripristinato.

Per eseguire un arresto completo di Windows, segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows
  2. Clicca su “Arresta o esci”
  3. Clicca su “Arresta”

Questa azione spegnerà completamente il sistema.

Hibernate di Windows

L’Hibernate di Windows è simile all’Avvio rapido, ma invece di sospendere il sistema, Windows salva lo stato del sistema su disco rigido e quindi spegne il PC. Ciò significa che il sistema può essere ripristinato in modo rapido quando viene riavviato.

Per verificare se l’ultimo avvio di Windows è stato eseguito con Hibernate, segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows
  2. Clicca su “Impostazioni”
  3. Seleziona “Sistema”
  4. Clicca su “Alimentazione e sospensione”
  5. Scorri fino alla sezione “Avvio e arresto”
  6. Verifica se l’opzione “Abilita Hibernate” è abilitata

Se l’opzione “Abilita Hibernate” è abilitata, significa che l’ultimo avvio di Windows è stato eseguito con Hibernate.

Con questa guida all’avvio rapido di Windows, ora sei in grado di verificare se l’ultimo avvio del tuo sistema è stato eseguito con l’Avvio rapido, l’arresto completo o Hibernate.

Controllare l’ultimo accesso al PC: ecco come fare

Se vuoi sapere quando il tuo PC è stato acceso per l’ultima volta, ci sono alcune opzioni che puoi utilizzare per controllare l’ultimo accesso al PC. In questo articolo, ti spiegheremo come fare.

Controlla se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, arresto completo o Hibernate

La prima cosa da fare è controllare se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, arresto completo o Hibernate. Per farlo, segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows.
  2. Scrivi “cmd” nella barra di ricerca.
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse su “Prompt dei comandi” e seleziona “Esegui come amministratore”.
  4. Nella finestra del prompt dei comandi, digita il seguente comando: powercfg /lastwake
  5. Premi Invio.

Il comando ti mostrerà l’ultimo evento di “sveglia” che ha causato l’avvio del computer. Se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, vedrai “Avvio rapido” come causa dell’avvio. Se invece l’ultimo avvio proveniva da un arresto completo o da Hibernate, vedrai “Kernel Power” come causa dell’avvio.

Controlla l’evento di avvio del sistema

Puoi anche controllare l’evento di avvio del sistema per determinare quando il tuo PC è stato acceso per l’ultima volta. Segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows.
  2. Scrivi “Visualizzatore eventi” nella barra di ricerca.
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse su “Visualizzatore eventi” e seleziona “Esegui come amministratore”.
  4. Nella finestra del Visualizzatore eventi, espandi la cartella “Registri di sistema” e seleziona “System”.
  5. Cerca l’evento di avvio del sistema più recente nella lista e controlla la data e l’ora.

In questo modo, potrai vedere l’ultimo momento in cui il tuo PC è stato acceso.

Risvegliarsi dall’ibernazione: consigli per tornare attivi

Quando si riaccende il tuo computer, può essere che ti trovi a dover affrontare l’ibernazione. Questo processo, che è diverso dallo spegnimento completo, ti permette di riprendere rapidamente da dove avevi lasciato, ma può anche causare alcuni problemi se non viene gestito correttamente.

Per controllare se l’ultimo avvio di Windows proveniva da Avvio rapido, arresto completo o Hibernate, segui questi passaggi:

  1. Apri il menu Start di Windows.
  2. Clicca su Impostazioni.
  3. Seleziona Sistema.
  4. Clicca su Alimentazione e sospensione.
  5. Scorri verso il basso fino a “Impostazioni relative all’avvio rapido”.

Qui puoi verificare quali sono le opzioni selezionate e, se necessario, modificare le impostazioni per evitare eventuali problemi.

Ma cosa succede quando ci si risveglia dall’ibernazione?

Innanzitutto, è importante capire che il processo di risveglio dall’ibernazione può richiedere più tempo rispetto allo spegnimento completo. Ciò è dovuto al fatto che il computer deve ripristinare lo stato precedente e tutte le applicazioni che erano in esecuzione. Se stai riscontrando dei problemi di lentezza, potrebbe essere utile disattivare temporaneamente l’ibernazione e riavviare il computer.

Inoltre, ecco alcuni consigli per tornare attivi dopo l’ibernazione:

  • Chiudi tutte le applicazioni non necessarie: ciò libererà la memoria del computer e renderà più veloce il processo di risveglio.
  • Aggiorna i driver: se stai riscontrando problemi con il riavvio del computer, potrebbe essere necessario aggiornare i driver del tuo dispositivo.
  • Esegui una scansione antivirus: l’ibernazione può causare problemi di sicurezza, quindi è importante eseguire una scansione antivirus per verificare che il tuo computer sia protetto.
  • Rimuovi i programmi di avvio automatico: se il tuo computer sembra essere particolarmente lento durante il processo di risveglio, potrebbe essere utile rimuovere i programmi di avvio automatico per ridurre il carico di lavoro del tuo sistema.

Seguendo questi consigli, dovresti essere in grado di risvegliarti dall’ibernazione senza problemi e tornare subito attivo.

Salve a tutti, qui Tim Tibbets di majorgeeks.com. Oggi daremo uno sguardo veloce a un facile tutorial su come Windows si avvia, se con una chiusura completa, uno spegnimento veloce o l’ibernazione. Questa guida, collegata nella descrizione del video, spiegherà ciascuna di queste tre opzioni in dettaglio. Probabilmente siete già familiari con cosa fa la chiusura completa, lo spegnimento veloce e l’ibernazione, quindi quello che dobbiamo fare è aprire PowerShell.

Come sempre, eseguo sempre un comando, anche se i due comandi da incollare sono uguali. Nel caso uno non funzioni in futuro, potrete usare l’altro. Ora, selezioniamo il comando, clicchiamo con il tasto destro del mouse e selezioniamo “Copia”, quindi premiamo “Ctrl+V” e premiamo “Invio”. Lasciatemi mostrarvi anche l’altro comando, solo per essere sicuri che entrambi funzionino. Bene, entrambi funzionano.

Scorriamo verso il basso e vedrete i tre diversi tipi di avvio: 0X0 è la chiusura completa, e questo è quello che ho qui. Selezionando l’altro comando, apparirà la stessa schermata. Vi dirà se avete una chiusura completa, uno spegnimento veloce o l’ibernazione. È abbastanza semplice. La guida completa è collegata nella descrizione del video, se volete dare un’occhiata alla pagina e approfondire ulteriormente le diverse modalità di avvio. Ecco tutto per il nostro consiglio rapido di oggi. Grazie per aver guardato, ci vediamo alla prossima!