Come creare un grafico organizzativo in Microsoft Excel

Creare un grafico organizzativo in Microsoft Excel è un’attività molto utile per visualizzare una gerarchia aziendale o di un progetto in modo chiaro e preciso. Questo tipo di grafico aiuta a comprendere i ruoli e le responsabilità dei membri del team o dei dipendenti dell’azienda. In questo tutorial, impareremo come creare un grafico organizzativo in Microsoft Excel utilizzando la funzione SmartArt. Vedremo come scegliere il layout giusto per i nostri bisogni e come personalizzare il grafico per adattarlo alle nostre esigenze. Impareremo anche come aggiungere testo e immagini, come cambiare colori e stili, e come modificare il grafico in modo rapido e semplice. Seguendo questi passaggi, saremo in grado di creare un grafico organizzativo professionale e accattivante in pochi minuti.

Grafico combinato su Excel: la guida completa

Creare grafici organizzativi in Microsoft Excel è un modo efficace per visualizzare i dati in modo chiaro e conciso. Tuttavia, a volte può essere necessario combinare diverse tipologie di grafici per rappresentare al meglio le informazioni. In questo caso, il grafico combinato su Excel è la soluzione ideale.

Il grafico combinato su Excel consente di visualizzare diverse tipologie di grafici in un unico grafico, come ad esempio un grafico a linee e un grafico a colonne. In questo modo, è possibile rappresentare dati molto complessi in modo semplice e immediato.

Come creare un grafico combinato su Excel

Per creare un grafico combinato su Excel, è necessario seguire i seguenti passaggi:

1. Selezionare i dati da rappresentare nel grafico.

2. Fare clic sulla scheda “Inserisci” nella barra multifunzione.

3. Selezionare il tipo di grafico desiderato (ad esempio, un grafico a colonne o a linee).

4. Selezionare la serie di dati e fare clic con il tasto destro del mouse. Selezionare “Cambia tipo di grafico”.

5. Selezionare il tipo di grafico desiderato per la serie di dati (ad esempio, un grafico a linee).

6. Fare clic con il tasto destro del mouse sulla serie di dati e selezionare “Aggiungi serie di dati”.

7. Selezionare la serie di dati da aggiungere e fare clic su “OK”.

8. Ripetere i passaggi 4-7 per tutte le serie di dati da aggiungere.

9. Personalizzare il grafico combinato come desiderato (ad esempio, aggiungere titoli, legende, ecc.).

Conclusioni

Il grafico combinato su Excel è un’ottima soluzione per rappresentare dati complessi in modo semplice e immediato. Con un po’ di pratica, è possibile creare grafici organizzativi efficaci e di grande impatto visivo, che aiuteranno a visualizzare i dati in modo chiaro e conciso. Seguendo i passaggi indicati sopra, sarai in grado di creare un grafico combinato su Excel in pochi minuti.

Grafico a colonne raggruppate su Excel: la guida essenziale

Se stai cercando una guida completa su come creare un grafico a colonne raggruppate su Excel, sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegheremo passo dopo passo come creare un grafico organizzativo in Microsoft Excel.

Passo 1: Inserisci i dati

Per creare un grafico a colonne raggruppate su Excel, devi prima inserire i dati nel foglio di lavoro. Assicurati di organizzare i dati in modo che le colonne rappresentino le categorie e le righe rappresentino i valori. In questo modo, sarai in grado di creare un grafico organizzativo efficace.

Passo 2: Seleziona i dati

Dopo aver inserito i dati, seleziona l’area di lavoro che contiene i dati. Assicurati di includere tutte le colonne e le righe che desideri visualizzare nel grafico a colonne raggruppate.

Passo 3: Crea il grafico

Una volta selezionati i dati, il passo successivo consiste nel creare il grafico a colonne raggruppate. Per fare ciò, vai alla scheda “Inserisci” e seleziona “Colonne raggruppate” dalla sezione “Grafici”.

Una volta selezionato il tipo di grafico, verrà creato un grafico vuoto nella tua area di lavoro. Fai clic con il tasto destro del mouse sul grafico e seleziona “Sorgente dati”. Seleziona quindi l’area di lavoro che contiene i dati che hai inserito in precedenza.

Passo 4: Personalizza il grafico

Ora che hai creato il grafico a colonne raggruppate, puoi personalizzarlo per soddisfare le tue esigenze. Puoi modificare il titolo del grafico, aggiungere etichette asse, modificare i colori delle colonne e molto altro ancora.

Passo 5: Salva il grafico

Fai clic con il tasto destro del mouse sul grafico e seleziona “Salva immagine come”. Seleziona quindi il formato di file desiderato e salva il grafico sul tuo computer.

Come hai visto, creare un grafico a colonne raggruppate su Excel è abbastanza semplice. Segui questi passaggi e sarai in grado di creare un grafico organizzativo efficace per visualizzare i dati in modo chiaro e conciso.

Grafico a 3 assi su Excel: Guida pratica

Excel è uno strumento molto potente per la creazione di grafici e rappresentazioni visive dei dati. In questo articolo, vedremo come creare un grafico a 3 assi su Excel in modo facile e veloce.

Passo 1: Prima di tutto, è necessario avere i dati da rappresentare. In questo caso, ci concentreremo su un grafico organizzativo, quindi avremo bisogno di informazioni come i nomi dei dipendenti e le loro posizioni all’interno dell’organizzazione.

Passo 2: Apri Excel e seleziona i dati che desideri rappresentare nel grafico. Assicurati di includere tutte le informazioni pertinenti, come il nome del dipendente, il suo ruolo e la posizione all’interno dell’organizzazione.

Passo 3: Crea un nuovo grafico selezionando i dati e facendo clic sulla scheda “Inserisci” nella barra degli strumenti. Scegli il tipo di grafico che desideri creare. Nel nostro caso, sceglieremo un grafico a barre tridimensionale.

Passo 4: Ora che hai il tuo grafico, devi aggiungere le etichette degli assi. Fai clic con il tasto destro del mouse sul grafico e seleziona “Aggiungi etichette di dati”.

Passo 5: Aggiungi le etichette dell’asse X, Y e Z. L’asse X rappresenta il nome del dipendente, l’asse Y rappresenta il ruolo del dipendente e l’asse Z rappresenta la posizione del dipendente all’interno dell’organizzazione.

Passo 6: Personalizza il tuo grafico aggiungendo colori, effetti e stili. Puoi anche aggiungere titoli e legende per rendere il tuo grafico ancora più chiaro e facile da comprendere.

Passo 7: Salvare il grafico e condividerlo con i membri dell’organizzazione.

Utilizza le opzioni di personalizzazione per rendere il tuo grafico ancora più accattivante e condividilo con il resto dell’organizzazione per una maggiore comprensione dei dati.

Creazione di un Gantt chart su Excel: Guida facile e veloce

Creazione di un Gantt chart su Excel: Guida facile e veloce

Un Gantt chart è uno strumento di gestione dei progetti che consente di visualizzare le attività del progetto in un formato grafico. In questo articolo, ti mostreremo come creare un Gantt chart su Excel in modo facile e veloce.

Passo 1: Prepara i dati

Prima di tutto, devi preparare i dati necessari per creare il tuo Gantt chart. I dati dovrebbero includere i nomi delle attività, le date di inizio e fine, e la durata prevista per ogni attività.

Passo 2: Creare una tabella

Una volta che hai i dati pronti, è il momento di creare una tabella su Excel. Inserisci i nomi delle attività nella prima colonna e le date di inizio e fine nella seconda e terza colonna. Aggiungi una quarta colonna per la durata prevista.

Passo 3: Creare un grafico a barre

Seleziona i dati della tabella e vai alla scheda “Inserisci” di Excel. Qui, seleziona “Grafico a barre” e scegli uno stile a barre empio. Ti consigliamo di utilizzare un grafico a barre impilato per visualizzare meglio la durata delle attività.

Passo 4: Modificare il grafico

Una volta creato il grafico, puoi modificarlo per renderlo più facile da leggere. Aggiungi le etichette degli assi, il titolo del grafico e le linee di griglia. Inoltre, puoi regolare la scala dell’asse orizzontale per visualizzare tutte le date.

Passo 5: Aggiungere le barre di avanzamento

Per completare il tuo Gantt chart, devi aggiungere le barre di avanzamento per mostrare lo stato delle attività. Per fare questo, aggiungi una quinta colonna alla tua tabella e inserisci la percentuale di completamento per ogni attività. Quindi, seleziona il grafico e vai alla scheda “Formato” di Excel. Qui, seleziona “Aggiungi serie dati” e scegli la quinta colonna nella finestra di dialogo.

Passo 6: Personalizzare il grafico

Puoi personalizzare ulteriormente il tuo Gantt chart aggiungendo colori, icone e altre decorazioni. Usa la tua creatività per rendere il grafico più accattivante e facile da leggere.

Con un po’ di pratica e personalizzazione, puoi creare grafici organizzativi professionali per i tuoi progetti.

Ciao a tutti, Kevin qui. Oggi voglio mostrarti come creare un organigramma in Microsoft 365, perché a tutti piace sapere dove ci troviamo nel mondo. Inizieremo con le basi per creare un organigramma direttamente in Word, Excel e PowerPoint utilizzando qualcosa chiamato SmartArt. Poi vedremo come creare un organigramma in Visio sul web, che ti dà un po’ più di controllo. Visio sul web, che ora è gratuito se hai un account Microsoft per lavoro o scuola. Poi vedremo come creare un organigramma usando Excel insieme a Visio. Infine, daremo uno sguardo anche a come rendere disponibile un organigramma in Microsoft Teams, Outlook o su office.com, e sarà interattivo. Oggi imparerai molto sugli organigrammi. Vediamo come fare.

Step 1: SmartArt

Iniziamo vedendo come creare un organigramma utilizzando qualcosa chiamato SmartArt. Sono in PowerPoint, ma puoi fare la stessa cosa in Word o Excel. La sequenza è identica.

Sulla diapositiva vedi un elenco puntato della struttura della nostra organizzazione qui alla Kevin Cookie Company. Al vertice c’è Patty Fernandez, è il nostro presidente e ha quattro collaboratori diretti, me incluso. Abbiamo anche Miriam Lee e infine, nell’angolo basso a destra, c’è Nester. Miriam Lee e Nester hanno i loro collaboratori diretti.

Selezioniamo tutti i dati. Puoi evidenziarli tutti o premere il tasto di scelta rapida Ctrl+A per selezionare l’intero elenco. Poi premi il tasto Control+X per tagliarli. Li useremo di nuovo tra poco, non preoccuparti, non scompariranno.

Ora che abbiamo tagliato i dati, siamo pronti per creare l’organigramma. In alto, selezioniamo la scheda chiamata “Inserisci”, quindi nel mezzo facciamo clic su “SmartArt”. Si apre la finestra di dialogo di SmartArt e sulla sinistra selezioniamo l’opzione “Gerarchia”. Vedrai diverse opzioni di layout tra cui scegliere. Opto per il layout base. Possiamo sempre tornare indietro e cambiarlo in seguito.

Clicco su “OK” e guarda, viene inserito direttamente una SmartArt nella nostra diapositiva. Stiamo facendo dei buoni progressi! Posso fare clic sull’organigramma e cliccare su queste caselle per iniziare a digitare dei nomi. In alternativa, posso anche digitare i nomi in questo campo di testo sul lato.

Forse hai notato che questo campo di testo ha la stessa struttura di quell’elenco puntato che abbiamo visto prima. Pertanto, anziché ricreare l’elenco qui, posso semplicemente incollare il contenuto qui. Premendo Ctrl+A per selezionare tutto e Ctrl+V per incollare il contenuto tagliato. Ecco l’organigramma, è stato abbastanza facile da creare! Ora puoi personalizzarlo, cambiarne l’aspetto e tanto altro.

Step 2: Visio sul web

Il secondo metodo che esploreremo è creare un organigramma usando un programma chiamato Visio sul web, che puoi utilizzare gratuitamente se hai un account Microsoft per lavoro o scuola. Vai sul sito web office.com, fai clic sul lanciatore delle app nell’angolo in alto a sinistra e poi clicca su “Visio”. Se sulla pagina di avvio di Visio non vedi una selezione di modelli, dovrai attivarli con un pulsante in basso. Fai clic su “Più modelli” per vedere le opzioni.

Scorrendo un po’, vedrai una sezione con tutti i diversi modelli organizzativi. All’inizio c’è un modello di base che ti dà accesso a tutti i diversi stencil e qui vediamo due esempi di modelli, uno per le vendite e uno per le risorse umane. Faccio clic su “Basic” per vedere come funziona da zero. Questo mi porta in un nuovo disegno di Visio e sulla sinistra ho accesso a cinque diverse “stencil”. Il primo si chiama “Basic”. Ecco cosa contiene. Posso trascinare uno degli oggetti nel mio disegno. Poi c’è “Metal”, che contiene questi oggetti. Ce n’è anche uno chiamato “Pinboard” e un altro chiamato “Badge”. Infine, abbiamo “Roll Out”. Puoi scegliere uno di questi o puoi anche mescolarli.

Voglio creare un organigramma di base, quindi torno allo stencil “Basic” e trascino l’oggetto “Executive” nel mio disegno. Ovviamente, un executive ha bisogno di alcuni manager, quindi trascino anche alcuni manager sul disegno. Ho anche bisogno di alcuni membri dello staff, quindi trascino anche alcuni oggetti “Staff” sul disegno. Posso anche aggiungere testo a uno qualsiasi di questi oggetti, posso fare doppio clic per modificarlo. Attualmente nessuno di questi oggetti è collegato e devo collegarli. Se passo il mouse sull’estremità di uno qualsiasi di questi oggetti, vedo questa icona. Facendo clic su di essa, posso trascinarla verso uno degli oggetti e posso collegare tutti gli oggetti insieme.

Potresti pensare che non sembri molto organizzato, ma non preoccuparti, possiamo sistemarlo. Nella barra superiore, facciamo clic su “Organigramma” e qui puoi selezionare diverse disposizioni. Scegliamo quella in alto e in basso. Ovviamente puoi scegliere un’altra disposizione se preferisci.

Per completare il nostro organigramma, facciamo clic su “Design” e qui puoi scegliere diversi colori, stili e temi per personalizzare il tuo organigramma.

Quando hai finito, nella parte in alto a sinistra, fai clic sul menu “File”. Puoi salvarlo come PDF (Save as PDF) e distribuirlo, oppure stamparlo. Inoltre, hai l’opzione di condividerlo con altri.

Step 3: Visio con Excel

Prossimo metodo, vediamo come utilizzare Visio con Excel. In Excel, facciamo clic sulla scheda “Inserisci” in alto, quindi facciamo clic su “Ottieni componenti aggiuntivi”. Cerchiamo “Visio” e facciamo clic su “Aggiungi” accanto alla migliore corrispondenza. Fare clic su “Continua” e verrà inserito oggetto Visio direttamente nel foglio di Excel.

Ora dovremo scegliere il tipo di oggetto Visio da inserire. Puoi inserire un flusso di lavoro di base, flussi di lavoro interfunzionali – cross-functional flowcharts – e infine e questo è quello che stiamo cercando, puoi anche inserire un organigramma.

Quando fai clic su “organigramma”, hai diverse opzioni. Puoi scegliere la disposizione che preferisci, io sceglierò l’opzione “Avvio rapido”. Questo inserisce una tabella e un organigramma direttamente nel tuo foglio di Excel.

Ora puoi aggiornare la tabella e l’organigramma verrà aggiornato automaticamente. Ad esempio, potrei aggiungere il mio nome alla tabella. Prima devo digitare un ID univoco. Dopodiché, inserisco il mio nome, il mio titolo e indico chi è il mio responsabile. Una volta aggiunto il mio nome, ho l’opzione di aggiornare l’organigramma.

Questa è un’opzione molto comoda. Ti concentri solo sulla tabella e l’organigramma si aggiornerà automaticamente in base alle informazioni della tabella. Tieni presente che se vuoi personalizzare l’aspetto di Visio, dovrai avere un abbonamento premium a Visio. Anche se puoi creare organigrammi con Visio sul web gratuitamente, per stamparli, condividerli o salvarli come PDF, puoi fare clic sui tre puntini e quindi fare clic su “Apri sul web”.

Step 4: Azure Active Directory

Il mio metodo preferito per creare un organigramma è usarlo direttamente in Azure Active Directory. In questo modo sarà disponibile in Microsoft Teams, Outlook su office.com e in tutti i servizi di Microsoft 365. Ad esempio, sono attualmente sul sito web office.com e posso digitare il nome “Nestor Wilk” nel campo di ricerca. Nestor è uno dei nostri direttori qui alla Kevin Cookie Company.

Faccio clic su Nestor e si apre la sua scheda personale. Qui trovo tutte le sue informazioni personali. So che questo è un video YouTube, quindi per favore, non cercate di contattarlo. Più in basso vedo come si colloca nell’organizzazione, posso vedere chi è il suo responsabile, che è Patty, e posso vedere chi sono i suoi collaboratori diretti. Facendo clic su “Mostra organizzazione”, posso vedere l’intero organigramma e posso anche fare clic su qualsiasi altra persona per approfondire la sua posizione nell’albero. Se faccio doppio clic su una persona, vengono visualizzati i dettagli di contatto.

Ma come si costruisce tutto questo? Per farlo, devo avere accesso come amministratore su office.com. Sulla sinistra, faccio clic sul portale di amministrazione. Quando il portale ha finito di caricare, faccio clic su “Utenti” e poi su “Utenti attivi”. Questo mi mostra il mio nome. Faccio clic su di esso e si apre una finestra sul lato destro con le sue informazioni personali. Qui vedo chi è il mio responsabile, quindi facendo clic su quello posso modificare chi è il mio responsabile. Possiamo anche fare clic su “Gestisci informazioni di contatto” e qui è possibile aggiornare cose come il nome visualizzato, il titolo e tutte le altre informazioni nella scheda “Persone”.

Quelle informazioni fantastiche in Azure Active Directory, posso usarle con Visio? Certamente! Vediamo come fare. Di nuovo, hai bisogno dei privilegi di amministratore e di PowerShell. Apri PowerShell e per prima cosa dobbiamo connetterci a Exchange Online. Digita il seguente comando, assicurandoti di sostituire “my username” con il tuo nome utente. Si connetterà a Exchange Online.

Successivamente, digita il comando per ottenere tutte le informazioni utente dal tuo tenant nel formato esatto che Visio sta cercando. Puoi anche modificare la posizione di salvataggio di questo file. Fai clic su “Invio” e verrà creato un file CSV con tutte le informazioni organizzative.

Poi apri il file e copia tutti questi valori. Adesso torna all’altra scheda di Excel che aveva la tabella dell’organigramma e l’organigramma. Ora puoi incollare i dati del tuo tenant. Fai clic sulla tabella dell’organigramma e fai clic su “Aggiorna” e guarda, ora hai un organigramma di Visio basato su tutte le informazioni del tuo tenant. Ecco come puoi creare un organigramma in quattro modi diversi. Fammi sapere nei commenti qui sotto quale metodo ti piace di più. Per vedere più video come questo, ti invito a iscriverti al mio canale. Come sempre, ci vediamo nel prossimo video.