Come creare un grafico di riga e un grafico a dispersione in Excel

Excel è uno dei programmi di fogli di calcolo più utilizzati al mondo e offre molte funzionalità per la creazione di grafici e visualizzazioni dei dati. In questo tutorial vedremo come creare un grafico di riga e un grafico a dispersione in Excel. I grafici di riga sono utili per mostrare la tendenza di un insieme di dati nel tempo, mentre i grafici a dispersione sono utili per evidenziare la correlazione tra due insiemi di dati. Vedremo come creare questi tipi di grafici utilizzando i dati presenti in un foglio di lavoro Excel e le opzioni di formattazione del grafico disponibili per personalizzare la visualizzazione dei dati.

Come creare grafici combinati in Excel: guida pratica

Excel es uno de los programas más utilizados para la creación de gráficos y representación de datos. En este tutorial, aprenderás cómo crear un gráfico de línea y un gráfico de dispersión combinados en una sola gráfica en Excel.

Lo primero que debes hacer es abrir un nuevo libro de Excel y seleccionar los datos que deseas representar en la gráfica. En este ejemplo, utilizaremos una tabla que muestra la cantidad de ventas de un producto en diferentes meses del año.

Una vez que hayas seleccionado los datos, haz clic en la pestaña “Insertar” en la barra de herramientas y selecciona “Gráfico de línea” en la sección de gráficos.

A continuación, se abrirá un nuevo cuadro de diálogo donde podrás personalizar el aspecto de la gráfica. En este caso, seleccionaremos la opción “Línea con marcadores” para que se muestren puntos en la gráfica.

Ahora, haz clic derecho en la gráfica y selecciona la opción “Cambiar tipo de gráfico”. En el nuevo cuadro de diálogo, selecciona “Gráfico de dispersión” y haz clic en “Aceptar”.

La gráfica ahora mostrará puntos y líneas en la misma imagen. Sin embargo, la escala del eje vertical de la gráfica de dispersión no coincidirá con la escala del eje vertical de la gráfica de línea. Para solucionar esto, haz clic derecho en la gráfica y selecciona “Formato de eje”. En el cuadro de diálogo, selecciona “Eje secundario” y haz clic en “Aceptar”.

Ahora, la escala del eje vertical de la gráfica de dispersión se ajustará automáticamente para coincidir con la escala del eje vertical de la gráfica de línea.

Finalmente, puedes personalizar la gráfica añadiendo un título, leyenda y etiquetas de eje. Para hacer esto, haz clic derecho en la gráfica y selecciona “Agregar elemento de gráfica”.

En resumen, combinar un gráfico de línea y un gráfico de dispersión en Excel es muy sencillo. Con solo unos pocos clics, puedes crear una gráfica efectiva y personalizada que muestre tus datos de manera clara y concisa. ¡Prueba esta técnica hoy mismo y sorprende a tus colegas con tus habilidades de visualización de datos!

Quando usare il grafico a dispersione: scopri le sue potenzialità

Il grafico a dispersione è uno strumento grafico molto utile per rappresentare i dati in modo visivo e intuitivo. Si tratta di un grafico che utilizza punti per rappresentare i dati, dove ogni punto corrisponde ad una coppia di valori.

Ma quando conviene utilizzare il grafico a dispersione?

Innanzitutto, il grafico a dispersione è particolarmente indicato per rappresentare i dati che hanno una relazione tra di loro. Ad esempio, se si vuole rappresentare la relazione tra il prezzo di un prodotto e il numero di vendite, il grafico a dispersione è la scelta migliore.

Inoltre, il grafico a dispersione può essere utilizzato anche per individuare eventuali outlier, ovvero quei dati che si discostano significativamente dalla media. Infatti, grazie alla rappresentazione grafica dei dati, è possibile individuare facilmente eventuali punti fuori dal normale range di valori.

Come creare un grafico a dispersione in Excel?

Per creare un grafico a dispersione in Excel, è necessario seguire questi passi:

  1. Selezionare i dati da rappresentare, ovvero le coppie di valori.
  2. Andare nella scheda “Inserisci” e selezionare “Grafico a dispersione”.
  3. Scegliere il tipo di grafico a dispersione desiderato (ad esempio, con linee di connessione o senza).
  4. Personalizzare il grafico a piacere, ad esempio cambiando i colori o aggiungendo una legenda.

Il grafico a dispersione è uno strumento molto versatile e utile per rappresentare i dati in modo efficace. Utilizzarlo correttamente può aiutare a individuare relazioni tra i dati e a individuare eventuali outlier, rendendo l’analisi dei dati più efficiente.

Guida pratica: Creare un grafico a 3 assi su Excel

Excel è uno strumento molto utile per creare grafici e visualizzare i dati in modo chiaro e preciso. In questa guida pratica, imparerai come creare un grafico a 3 assi su Excel.

Passo 1: Prima di tutto, apri il tuo foglio di lavoro in Excel e seleziona i dati che desideri inserire nel grafico a 3 assi.

Passo 2: Vai alla scheda “Inserisci” e seleziona il tipo di grafico che desideri creare. In questo caso, scegli il grafico a dispersione.

Passo 3: Una volta selezionato il tipo di grafico, vai alla scheda “Layout” e seleziona “Aggiungi asse” dal menu a discesa.

Passo 4: Seleziona “Asse a sinistra” e immetti i dati che desideri visualizzare su questo asse.

Passo 5: Aggiungi un secondo asse selezionando “Aggiungi asse” e scegliendo “Asse inferiore”. Immetti i dati che desideri visualizzare su questo asse.

Passo 6: Aggiungi un terzo asse selezionando “Aggiungi asse” e scegliendo “Asse destro”. Immetti i dati che desideri visualizzare su questo asse.

Passo 7: Personalizza il tuo grafico a 3 assi selezionando “Formattazione serie dati” e apportando le modifiche desiderate.

Passo 8: Aggiungi una legenda al grafico selezionando “Legenda” dalla scheda “Layout” e scegliendo la posizione desiderata.

Passo 9: Salva e condividi il tuo grafico a 3 assi con i tuoi colleghi o clienti.

Segui questa guida pratica e sarai in grado di creare un grafico a 3 assi in modo rapido e preciso, fornendo una visualizzazione chiara e dettagliata dei tuoi dati.

Guida pratica: Creare un grafico a dispersione in pochi passi

Creare un grafico a dispersione in Excel può sembrare complicato, ma con pochi passaggi è possibile ottenere un risultato professionale e chiaro. In questa guida pratica, ti spiegheremo come creare un grafico a dispersione in pochi semplici passi.

Passo 1: Prepara i dati

Il primo passo per creare un grafico a dispersione è quello di preparare i dati. Assicurati di avere a disposizione tutte le informazioni necessarie in un foglio di lavoro di Excel. In particolare, i dati devono essere organizzati in colonne o righe, in modo da poterli selezionare facilmente per la creazione del grafico.

Passo 2: Seleziona i dati

Il secondo passo consiste nella selezione dei dati da utilizzare per il grafico a dispersione. In Excel, è possibile selezionare i dati direttamente dalla finestra di dialogo del grafico. Seleziona le colonne o le righe contenenti i dati e premi il tasto “Inserisci grafico” sulla barra degli strumenti.

Passo 3: Scegli il tipo di grafico

Una volta selezionati i dati, il passo successivo è quello di scegliere il tipo di grafico a dispersione che si desidera creare. Puoi selezionare il tipo di grafico a dispersione desiderato dalla finestra di dialogo del grafico. Scegli tra i vari stili di grafico a dispersione disponibili, come ad esempio “a punti” o “a bolle”.

Passo 4: Personalizza il grafico

Una volta selezionato il tipo di grafico a dispersione, il passo successivo consiste nella personalizzazione del grafico. Puoi modificare il layout, il colore e lo stile del grafico, aggiungere etichette e titoli, e molto altro ancora. Per personalizzare il grafico, seleziona semplicemente il grafico e utilizza le opzioni disponibili nella barra degli strumenti.

Passo 5: Salva e condividi il grafico

Puoi salvare il grafico come file Excel o come immagine, e condividerlo tramite email o sui social media. Inoltre, puoi anche incorporare il grafico in una presentazione PowerPoint o in un documento Word.

Creare un grafico a dispersione in Excel è facile e veloce, grazie ai passaggi semplici e intuitivi descritti in questa guida pratica. Segui questi passaggi e crea un grafico a dispersione professionale e di impatto in pochi minuti!

Come creare un grafico di linea in Excel

Benvenuti a tutti, il mio nome è Kevin e oggi voglio mostrarvi come creare un grafico a linea in Microsoft Excel. È molto più facile di quanto si possa pensare e, prima di iniziare, voglio precisare che sono un dipendente a tempo pieno di Microsoft.

Ok, andiamo direttamente al sodo. Mi collego al mio PC, che ha Excel 365, l’ultima versione di Office 365. Se non avete Excel, potete andare su office.com, accedere gratuitamente e utilizzare Excel da lì.

Quello che vedrete è una tabella di dati. In una colonna ho gli anni e nell’altra il numero di partecipanti a una conferenza per quegli anni. Guardando la tabella si possono avere solo alcune informazioni, ma io vorrei visualizzare questi dati sotto forma di grafico. Come faccio a inserire un grafico?

Semplicemente andate su “Inserisci” nella barra in alto e cliccate su “Grafici consigliati”. Il primo grafico consigliato è un grafico a linea, ma ci sono anche grafici a bastone e altri tipi di grafici tra cui scegliere. Nel mio caso, scelgo il grafico a linea.

Ma c’è un’altra modalità. Andate ancora su “Inserisci” e troverete un’opzione per inserire un grafico a linea o ad area. In questo modo non avrete l’opzione consigliata, ma potete creare il grafico personalizzato.

Per farlo, cliccate su “Seleziona dati” nella barra in alto. Da lì potrete scegliere quali informazioni includere nel vostro grafico. Potrete anche modificare gli assi orizzontali e verticali del grafico selezionando “Modifica”.

Una volta che avrete il vostro grafico inserito, potrete aggiungere etichette e titoli ai vari assi e rimuovere elementi superflui.

Oltre al grafico a linea, vi mostrerò anche come creare un grafico a linea con due assi diversi se avete informazioni multiple da visualizzare. Potrete fare ciò scegliendo “Grafici consigliati” e poi selezionando “Grafici combo” se avete i dati su due assi differenti.

Spero che questo tutorial vi sia stato utile. Se lo è stato, per favore mettete un “mi piace”. Se volete vedere altri video come questo, iscrivetevi al canale e se avete altre idee o richieste di tutorial, lasciate un commento. Leggo tutto e lo metterò nella lista dei video da realizzare in futuro.

Ecco tutto per oggi, ci vediamo la prossima volta. Ciao!