Accelerare Internet Explorer monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi

Internet Explorer è un browser web sviluppato da Microsoft e utilizzato da milioni di utenti in tutto il mondo. Tuttavia, l’uso di componenti aggiuntivi può rallentare la navigazione e rendere l’esperienza utente meno piacevole. In questo contesto, l’accelerazione di Internet Explorer diventa cruciale per garantire una navigazione fluida e veloce. Monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi è possibile individuare quelli che causano il rallentamento e disattivarli o rimuoverli, migliorando così l’esperienza di navigazione dell’utente. In questa guida, esploreremo alcuni metodi per accelerare Internet Explorer e migliorare le prestazioni del browser.

Attivazione dei componenti aggiuntivi di Internet Explorer: ecco come fare

Se stai cercando di accelerare la navigazione su Internet Explorer, potresti voler monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi del browser. Tuttavia, per farlo, devi prima attivare questi componenti.

Come attivare i componenti aggiuntivi di Internet Explorer

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” (o sull’icona a forma di ingranaggio) nella parte superiore destra della finestra del browser
  3. Seleziona “Gestione componenti aggiuntivi”
  4. Seleziona “Barre degli strumenti e componenti aggiuntivi”
  5. Seleziona il componente aggiuntivo che desideri attivare
  6. Clicca sul pulsante “Abilita”

Una volta che hai attivato i componenti aggiuntivi di Internet Explorer, puoi monitorare le loro prestazioni utilizzando strumenti come il Task Manager di Windows.

Ricorda che l’uso di troppi componenti aggiuntivi può rallentare la navigazione su Internet Explorer. Assicurati di attivare solo i componenti aggiuntivi che ti servono.

Segui i passaggi sopra descritti per attivare i componenti aggiuntivi e assicurati di utilizzare solo quelli che ti servono.

Guida pratica per sbloccare Internet Explorer: ecco come fare

Sei stanco di Internet Explorer che si blocca continuamente o che va lentissimo? Non preoccuparti, esistono alcuni trucchi che puoi utilizzare per accelerare il browser e renderlo più performante. In questa guida pratica ti spiegheremo come fare.

Monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi

I componenti aggiuntivi possono essere molto utili, ma possono anche rallentare il browser. Per monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi, segui questi passaggi:

  1. Apri Internet Explorer e clicca su “Strumenti” nella barra del menu in alto.
  2. Seleziona “Gestione componenti aggiuntivi”.
  3. Qui puoi vedere tutti i componenti aggiuntivi installati nel browser.
  4. Seleziona un componente aggiuntivo e clicca su “Proprietà”.
  5. Nella finestra delle proprietà, puoi vedere le informazioni sul componente aggiuntivo, inclusi i dettagli sulle prestazioni.
  6. Se il componente aggiuntivo rallenta il browser, puoi disattivarlo cliccando su “Disattiva”.

Monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi è un ottimo modo per migliorare le prestazioni di Internet Explorer.

Utilizzare un software di pulizia del registro di sistema

Il registro di sistema può diventare corrotto nel tempo, causando problemi di prestazioni. Utilizzare un software di pulizia del registro di sistema può aiutare a risolvere questi problemi. Ecco come fare:

  1. Scarica e installa un software di pulizia del registro di sistema come CCleaner.
  2. Apri il software e seleziona “Pulizia registro”.
  3. Il software eseguirà una scansione del registro di sistema e ti mostrerà tutti i problemi trovati.
  4. Clicca su “Ripara selezionati” per risolvere i problemi trovati.

Utilizzare un software di pulizia del registro di sistema è un ottimo modo per mantenere il registro di sistema pulito e migliorare le prestazioni di Internet Explorer.

Eliminare i file temporanei di Internet

I file temporanei di Internet possono accumularsi nel tempo e occupare spazio sul disco rigido, rallentando il browser. Ecco come eliminarli:

  1. Apri Internet Explorer e clicca su “Strumenti” nella barra del menu in alto.
  2. Seleziona “Opzioni Internet”.
  3. Nella scheda “Generale”, clicca su “Elimina” nella sezione “Cronologia esplorazioni”.
  4. Seleziona i file che desideri eliminare e clicca su “Elimina”.

Eliminare i file temporanei di Internet è un ottimo modo per liberare spazio sul disco rigido e migliorare le prestazioni di Internet Explorer.

Conclusione

Seguire questi trucchi può aiutare a migliorare le prestazioni di Internet Explorer. Monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi, utilizzare un software di pulizia del registro di sistema e eliminare i file temporanei di Internet sono tutti modi efficaci per accelerare il browser. Provali e vedrai la differenza!

Impostare Internet Explorer: Guida rapida e facile

Accelerare Internet Explorer monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi

Introduzione

Internet Explorer è uno dei browser più utilizzati al mondo, ma a volte può risultare lento nell’aprire le pagine web. Questo può essere causato da diversi fattori, tra cui la presenza di troppi componenti aggiuntivi. In questa guida rapida e facile, ti spiegheremo come impostare Internet Explorer per accelerare la navigazione web monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi.

Passo 1: Disabilitare i componenti aggiuntivi non necessari

Il primo passo per accelerare Internet Explorer è disabilitare i componenti aggiuntivi non necessari. I componenti aggiuntivi sono programmi che si integrano al browser per aggiungere funzionalità, come ad esempio la visualizzazione di video o la gestione dei download. Tuttavia, alcuni di questi componenti aggiuntivi possono rallentare la navigazione web. Per disabilitare i componenti aggiuntivi non necessari, segui questi semplici passaggi:

  1. Apri Internet Explorer e clicca sul pulsante “Alt” sulla tastiera per visualizzare la barra dei menu.
  2. Clicca su “Strumenti” e poi su “Gestione componenti aggiuntivi”.
  3. Seleziona “Barre degli strumenti e estensioni” dalla lista a sinistra.
  4. Disabilita i componenti aggiuntivi che non ti servono cliccando su di essi e poi su “Disabilita”.

Nota: Assicurati di disabilitare solo i componenti aggiuntivi che non ti servono. Alcuni di questi potrebbero essere importanti per il funzionamento di alcune pagine web.

Passo 2: Monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi

Dopo aver disabilitato i componenti aggiuntivi non necessari, è importante monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi restanti per verificare se rallentano ancora la navigazione web. Per farlo, puoi utilizzare lo strumento di monitoraggio delle prestazioni di Internet Explorer. Segui questi passaggi per accedere allo strumento di monitoraggio delle prestazioni:

  1. Apri Internet Explorer e clicca sul pulsante “Alt” sulla tastiera per visualizzare la barra dei menu.
  2. Clicca su “Strumenti” e poi su “Opzioni Internet”.
  3. Nella scheda “Avanzate”, scorri fino alla sezione “Sicurezza”.
  4. Seleziona la casella di controllo “Abilita monitoraggio delle prestazioni” e poi clicca su “Applica” e “OK”.

Una volta abilitato il monitoraggio delle prestazioni, Internet Explorer ti mostrerà una finestra pop-up ogni volta che un componente aggiuntivo rallenta la navigazione web. In questa finestra, potrai scegliere se disabilitare il componente aggiuntivo o continuare a utilizzarlo.

Conclusione

Seguendo questi semplici passaggi, potrai impostare Internet Explorer per accelerare la navigazione web monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi. Disabilitare i componenti aggiuntivi non necessari e monitorare le prestazioni dei restanti ti permetterà di navigare sul web in modo più veloce e fluido.

Fine di Internet Explorer: quando smetterà di funzionare?




Accelerare Internet Explorer monitorando le prestazioni dei componenti aggiuntivi

Internet Explorer, il famoso browser di Microsoft, è stato il re indiscusso del web per molti anni. Tuttavia, con l’avvento di nuovi browser come Google Chrome e Mozilla Firefox, Internet Explorer ha perso sempre più terreno fino ad arrivare alla fine della sua vita.

Microsoft ha infatti annunciato che a partire dal 17 agosto 2021, Internet Explorer non sarà più supportato e non riceverà più aggiornamenti di sicurezza.

Molti utenti continuano ancora ad utilizzare Internet Explorer per motivi di compatibilità con vecchi programmi e siti web, ma è ormai evidente che sia arrivato il momento di passare ad un browser moderno e performante.

Per accelerare la navigazione su Internet Explorer, è possibile monitorare le prestazioni dei componenti aggiuntivi installati nel browser. Infatti, alcuni componenti aggiuntivi possono rallentare notevolmente la velocità di caricamento delle pagine web.

Per monitorare i componenti aggiuntivi di Internet Explorer, è sufficiente seguire questi semplici passaggi:

  1. Aprire Internet Explorer e cliccare sull’icona degli strumenti in alto a destra (o premere il tasto ALT+X)
  2. Selezionare “Gestione componenti aggiuntivi”
  3. In questa schermata è possibile visualizzare tutti i componenti aggiuntivi installati su Internet Explorer e disattivare quelli non necessari o che rallentano la navigazione


Benvenuti nel canale ufficiale di Windows 8 e oggi esamineremo alcune caratteristiche di Internet Explorer e in particolare come velocizzare Internet Explorer gestendo tutti gli add-on che vogliono andare nella versione desktop di Internet Explorer.

Ciò che rallenta maggiormente Internet Explorer sono gli add-on, che sono essenzialmente un mix di toolbar come ad esempio la Google toolbar qui in alto e di tutte le funzioni presenti in Internet Explorer, come ad esempio l’add-on molto popolare Flash, chiamato Shockwave Flash Object, Adobe Reader con il suo add-on PDF e molti altri software che possono aggiungere componenti a Internet Explorer e renderlo estremamente lento all’avvio.

Quindi, cosa fare? Visualizzare l’elenco degli add-on e rimuovere ciò che non è necessario. In primo luogo, avere troppe toolbar è una delle peggiori cose che si possano fare perché rallenta molto Internet Explorer, quindi iniziate a gestire le vostre toolbar, se è possibile rimuoverle nella sezione “Aggiungi/Rimuovi programmi” del computer Windows o nella lista di Windows.

In secondo luogo, andate su “Strumenti” in alto ed entrate su “Gestisci componenti aggiuntivi”. Qui avrete un elenco di tutti gli add-on attivati o disattivati ​​nel vostro computer. Ad esempio, abbiamo il componente aggiuntivo Adobe PDF Link Helper che è attivato. Questo ti permette di visualizzare i PDF all’interno di Internet Explorer, quindi puoi tenerlo se desideri visualizzare i PDF.

Supponiamo che non voglia più avere la Google toolbar. Puoi rimuoverla nella sezione “Aggiungi/Rimuovi programmi”, ma puoi anche fare clic destro o cliccare sull’add-on qui presente e selezionare “Abilita”, poi vai nell’angolo in basso a destra della finestra e clicca su “Disabilita” e conferma che vuoi disabilitare questo oggetto. Quando disabiliti qualcosa, disabiliti tutte le toolbar, quindi vedrai che Internet Explorer si riavvia senza la toolbar che hai appena rimosso e la Google Toolbar in alto non è più presente.

Esplorate gli add-on e cercate di fare attenzione a quale add-on rimuovete perché alcuni potrebbero rimuovere funzioni di Internet Explorer. Ad esempio, se disabiliti il componente aggiuntivo Shockwave Flash Object, quando visiti un sito come YouTube o qualsiasi altro sito che utilizza Flash, lì purtroppo il sito non funzionerà più, quindi potrebbe essere un grande problema. Quindi, esplorate alcuni add-on che hanno accanto un piccolo orologio che indica quanto tempo impiegano per caricarsi. Se vedete degli add-on che sono estremamente lenti, potete rimuoverli. Rimuovete gli add-on che sapete di non utilizzare. Ad esempio, io non uso Onenote, quindi assicuratevi che tutto ciò sia disabilitato perché non lo uso. Ogni volta che disabiliti qualcosa, significa che quando avvii Internet Explorer, quella è una cosa in meno che verrà caricata o richiesta. Ogni add-on è essenzialmente un piccolo pezzo di software che deve essere avviato e Internet Explorer deve attendere che inizi prima di poter continuare il caricamento. Quindi nella maggior parte dei casi di avvio lento di Internet Explorer, la causa sono troppe toolbar e troppi add-on, quindi rimuovete tutto ciò e cercate di ottenere un Internet Explorer pulito quanto possibile e speriamo che il vostro si avvii velocemente come il mio e che abbiate davvero una prestazione migliore.

Un’altra cosa da controllare è quante pagine avete aperte. Ogni volta che avvio Internet Explorer, si aprono due tab. Ciò significa che nel mio Internet Explorer ho più pagine di avvio. Quindi potete anche andare in “Strumenti”, “Opzioni Internet” e qui vedrete che ho due indirizzi. Rimuovete ciò che non volete e lasciate solo la pagina di avvio che desiderate, in questo modo renderete più veloce Internet Explorer. Alcune persone hanno infatti quattro, cinque, sei o sette diverse pagine di avvio e più pagine di avvio si hanno, più lenta sarà la prestazione del computer, quindi fate molta attenzione anche a questo.

Questo è un articolo rapido che spero vi aiuti ad avere un tempo di avvio migliorato e una migliore prestazione su Internet Explorer. Questo funziona in tutte le versioni, otto, nove, dieci e spero che le cose migliorino per la vostra navigazione in Internet. Se apprezzate questi articolo, cliccate sul pulsante “Iscriviti” e sarete aggiornati sui nuovi articolo disponibili online. Se avete commenti o domande su quanto appena ascoltato, fatelo sapere e se avete una funzionalità o un articolo su una funzionalità di Windows 8 che vorreste vedere, fatecelo sapere e cercheremo di mettere quel articolo online per voi. Speriamo che torniate nel canale ufficiale di Windows, un ottimo posto se avete il nuovo computer Windows 8 per imparare di più su Windows 8. Grazie per la visione!